Il dettaglio che fa la differenza

Un mio amico, percorrendo l’autostrada per andare al lavoro, a circa 15 Kilometri dall’arrivo in azienda si accorge che sul cruscotto dell’auto appare la scritta: Mancanza liquido refrigerante nel motore.

L’indicazione non sembra allarmante e prosegue fino al posto di lavoro. Fortunatamente l’azienda per cui lavora è nel settore Automotive e ci sono dei colleghi che se ne intendono, quindi fa controllare l’inconveniente.

Diagnosi: la pompa dell’acqua da sostituire

Informato il responsabile delle manutenzione delle auto aziendali, il veicolo viene ritirato e portato in un centro di assistenza convenzionato per la riparazione. L’auto ha circa 164.000 kilometri e anche se la distribuzione è prevista più avanti lo informano che oltre alla pompa dell’acqua verrà sostituita la cinghia.

L’auto rimane ferma 2 giorni alla riconsegna l’auto o meglio il motore, funziona regolarmente anzi meglio, perché nelle partenze a freddo al mattino si avvia prontamente anche con temperature prossime allo zero.

Questi i fatti, ma dove sta’ il dettaglio?

Il dettaglio a cui mi riferisco è che gli alzacristalli elettrici non funzionano più in automatico sia per quanto riguarda la salita che la discesa, molto probabilmente perché è stata staccata la batteria (giustamente) per poter fare la riparazione.

Nessuna verifica prima della consegna

Evidentemente prima di consegnare l’auto nessuno si è occupato di verificare se il lavoro era stato fatto correttamente e se tutto era in ordine. Poteva essere una lampadina non funzionante, la mancanza di liquido lavavetri, ecc. in questo caso il funzionamento automatico degli alzacristalli.

Ovviamente questo ha creato un disagio al mio amico, perché anche se è una cosa banale, ha dovuto ritornare in officina per sistemare l’inconveniente.

A onor del vero il mio amico avrebbe potuto leggere il libretto di uso e manutenzione dell’auto, per sapere come ripristinare il funzionamento automatico degli alzacristalli, ma questo non toglie la mancanza di attenzione da parte dell’officina.

Se vuoi fare la differenza

Sono queste le attenzioni, è questo il gap tra un’officina che crea VALORE ed una che non se ne cura. Sono i dettagli che fanno la differenza, tra un meccanico e un MECCATRONICO 4.0 che vuole distinguersi per non estinguersi. In poche parole questo è MARKETING.

Saper riparare non basta più. Cambia Marketing.

1 commento

  1. Alessandro

    10 mesi fa  

    Concordo pienamente Vittorio, nel mio caso sfondi una porta aperta, anche se la mia attività ha dimensioni da “bottega”, l’attenzione al cliente, la personalizzazione dei servizi e l’elevata qualità erogata, sono tra i pilastri portanti delle nostre attività!


Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Accedi gratis ai primi 3 capitoli di «MECCATRONICO 4.0»

Saper riparare non basta più.Cambia marcia!

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco