Le cinque (5) fasi per diventare un MECCATRONICO 4.0. Si comincia dalla BASE

Un imprenditore di un’autofficina di autoriparazione, che conosco da diverso tempo, dopo aver letto gli articoli sul mio blog e i post sulla mia pagina Facebook, ha deciso di contattarmi per una sessione di coaching.

Il suo intento è quello di voler cambiare la sua situazione imprenditoriale, che da un po di tempo è stazionaria, cioè non cresce dal punto di vista dei guadagni, in pratica tra costi e ricavi c’è un  sostanzialmente pareggio. Nonostante il lavoro non manchi.

Saper riparare non basta più

Cosa vuol dire, vuol dire semplicemente  che si è reso conto che riparare non basta più e per evolvere nella professione di meccanico e passare a quello di MECCATRONICO 4.0, non sono più sufficienti le sole conoscenze tecniche, ma bisogna pensare all’azienda come in realtà è, ovvero una impresa che deve creare profitto.

La prima sessione è servita, come di solito faccio, per capire le reali motivazioni dell’imprenditore, e testare la sua volontà di cambiare il modo di fare business.

Cambiare paradigma

Senza queste motivazioni di base, non accetto l’incarico, perché sarebbe tempo perso per me e per lui e non è una questione di denaro, semplicemente se non c’è la volontà di cambiare paradigma, qualsiasi strategia o iniziativa che andremmo a mettere in pratica, avrà una breve durata e l’imprenditore si ritroverà, dopo poco tempo, a fare sempre le stesse cose, ottenendo sempre gli stessi risultati e in più avrà speso soldi e buttato via del tempo.

Prima di iniziare, si fa un accordo

Quando mi sono assicurato che le condizioni per voler cambiare ci sono, faccio un accordo con il mio interlocutore: io mi impegno a guidarlo verso i suoi obiettivi, mettendo in campo la mia esperienza, più che trentennale nel campo Automotive e nella gestione d’impresa e l’imprenditore deve assumersi la responsabilità di mettere in atto le azioni che durante le coaching vengono prese.

La paura in questi casi si materializza con una domanda: ma sarò in grado di affrontare questo cambiamento?

Risposta: la differenza tra chi riesce nel cambiamento e chi fallisce sta proprio nell’AZIONE, nel mettere in pratica le strategie pensate, pianificate e portate avanti per un periodo sufficiente per essere assimilate dall’azienda e dai suoi componenti. In una parola perseveranza.

L’importanza di darsi degli obiettivi

Gli obiettivi che sono emersi durante l’incontro:

  • Avere in officina una clientela con capacità di spesa medio alta
  • Avere più tempo per pensare a come incrementare il lavoro in officina
  • Avere un aiuto in campo amministrativo e gestionale dell’azienda
  • Avere tempo per gestire il cliente durante il check-in e check-out
  • Selezionare del personale competente
  • Uscire dalla situazione di pareggio e cominciare a guadagnare

Questi gli obiettivi macro (che poi andranno contestualizzati), ma per poter raggiungere gli obiettivi bisogna partire dalle basi, come per la costruzione di un palazzo di 88 piani, è necessario costruire prima le fondamenta. Non si possono nemmeno pensare delle strategie di Marketing senza avere prima pianificato un solido terreno su cui poggiare queste azioni commerciali e quali sono queste fondamenta?

Le cinque (5) fasi per diventare MECCATRONICO 4.0

Come ho scritto nel mio libro MECCATRONICO 4.0, le fondamenta sono le cinque fasi per passare da semplice meccanico e MECCATRONICO 4.0:

  • Le basi
  • L’imprenditore
  • L’azienda
  • La squadra
  • L’azione

Compito per casa

Partendo dalle basi, il primo “compito” che ho dato all’imprenditore è stato quello di rispondere a delle domande per definire il punto di partenza su cui lavorare ed edificare Il Piano di Guerrilla Marketing per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Esempio di domande:

  • Quando hai creato la tua azienda come l’hai pianificata?
  • Quali sono le basi su cui si regge oggi la tua azienda?
  • Quali sono le basi su cui dovrebbe poggiare la tua azienda per il futuro?

Il resto delle domande le trovi su MECCATRONICO 4.O

L’importanza dell’analisi del proprio Business

Questo tipo di analisi difficilmente l’ho visto fare da un meccanico, almeno che io sappia, ma è proprio l’interrogarsi sullo scopo della propria attività, che permette all’imprenditore di tracciare la rotta per raggiungere i proprio obiettivi.

Terminata la coaching di un’ora e mezza ci siamo accordati per vederci fra quindici giorni per analizzare le risposte e passare alla fase successiva.

Rimani sintonizzato e non perdere la prossima puntata.

Saper riapre non basta più. Cambia Marketing!

Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Accedi gratis ai primi 3 capitoli di «MECCATRONICO 4.0»

Saper riparare non basta più.Cambia marcia!

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco