Il manuale di riferimento per tutti i meccanici che vogliono passare al livello superiore del proprio Business

Come diventare un MECCATRONICO 4.0 in cinque (5) fasi.

Oggi saper riparare non basta più, per aumentare i margini di guadagno, hai bisogno di creare VALORE per i tuoi clienti.

Mondo Meccatronico si rivolge a tutti gli autoriparatori che vogliono continuare ad alimentare il proprio sogno imprenditoriale attraverso delle strategie di Marketing, mai introdotte prima nel settore della riparazione delle auto.

Sono figlio di un meccanico e sono nel settore dell’autoriparazione da oltre 30 anni, prima come meccatronico nell’officina di mio padre, poi come imprenditore ho creato Autronica, un azienda di informazioni tecniche per la manutenzione e riparazione delle auto.

Venduta l’azienda ad una multinazionale, la mia esperienza in Autronica è continuata come amministratore delegato per undici (11) anni. Chiusa una bella avventura, adesso mi dedico ad un nuovo progetto lavorativo molto sfidante. In ogni caso, in tutti questi anni non ho mai abbandonato la scrittura, i corsi di formazione e le consulenze  rivolte ai meccanici nel campo della Comunicazione e del Marketing.

Quando ho creato la mia attività imprenditoriale, non è stato facile, perché nonostante la passione e le capacità riparative mi sono reso conto, soprattutto quando sono entrato a far parte di una azienda multinazionale, che le competenze che avevo non erano sufficienti per creare valore per l’azienda stessa e per gli azionisti. Cosa ho fatto? Mi sono messo a studiare.

Da questa esperienza è nato il libro Meccatronico 4.0, per i meccanici che vogliono continuare a guadagnare con la propria attività.

Un po’ di storia

Negli anni ’60, il settore della riparazione ha conosciuto una forte espansione grazie alla crescente richiesta da parte degli italiani di mobilità: basti pensare che tra il 1951 e il 1961 il numero delle vetture in circolazione è aumentato in Italia del 476%.

Fino agli anni Novanta le auto non hanno avuto grossi stravolgimenti tecnologici. Poi, con l’introduzione delle norme antinquinamento e della benzina verde, i motori sono stati equipaggiati con sistemi di accensione e iniezione elettronica, oltre che di catalizzatore per ridurre i gas nocivi emessi allo scarico.

Da lì in avanti è stato un crescendo: i sistemi elettrici ed elettronici a bordo di un’auto si sono moltiplicati a dismisura e oggi si parla di auto ibride, elettriche, di guida assistita senza l’intervento del conducente, di veicoli interconnessi. Questo è sotto gli occhi di tutti e un meccanico che vuole passare al livello superiore di Meccatronico, che vuole continuare ad assicurare opportunità di business significative per la propria azienda, non può fare finta di niente.

I meccanici che hanno visto la nascita dei primi veicoli con la gestione elettronica non si sono certo spaventati per quanto riguarda la riparazione. Se adesso ripensiamo a quanto tempo abbiamo dedicato alla risoluzione di problemi riguardanti sonde lamba, mono iniettori e molto altro, probabilmente ci scapperà un sorriso, di fronte alle problematiche odierne.

Questo tuttavia, per il meccanico non è e non sarà mai un ostacolo, perché attraverso i corsi di formazione e le informazioni tecniche costantemente disponibili, le soluzioni si trovavano e si trovano tutt’ora.

Sono altri i fattori che possono mettere in difficoltà l’imprenditore.

Penso per esempio all’amministrazione dell’officina, sempre più complessa, alla gestione del personale, ma anche ad altri elementi da considerare quali la fidelizzazione dei vecchi clienti, la ricerca di quelli nuovi, una maggiore redditività, più tempo libero e via di questo passo.

Saper riparare, non basta più

In disparati ambiti, e in vari momenti, è stato più volte sottolineato il fatto che l’artigiano deve diventare un imprenditore. Ciò, però, non è capitato se non in alcuni casi, e nei casi in cui è successo è perché il “meccanico” si è reso consapevole che non è lui al servizio dell’impresa, ma esattamente l’opposto, è l’impresa al servizio dell’imprenditore.

Questa situazione non è causa dell’artigiano, ma del fatto che fare l’imprenditore non viene insegnato né a scuola, né in azienda. Un meccanico deve rendersi conto che le sole competenze tecniche e la passione non sono sufficienti a far sì che l’azienda funzioni e duri nel tempo. Ci vuole qualcos’altro, è necessario mettere in campo strategie e conoscenze che nessuno ha mai portato in questo settore.

Come creare valore per la tua azienda

La maggior parte delle aziende artigiane, di autoriparazione, si basano quasi esclusivamente sul SAPER FARE o, nel caso dei meccanici d’auto, sul Saper Riparare, ovvero sulle proprie competenze tecniche acquisite. Moltissime officine, piccole o grandi che siano, lavorano nella convinzione che sia il cliente a cercarli.

Oggi il cliente bisogna conquistarlo

Malgrado la situazione sia evidente, ci sono ancora molti meccanici che aspettano che i clienti vengano da soli in officina, convinti di essere i migliori a riparare le auto, di offrire il miglior servizio, il prezzo più conveniente ecc. Tutto questo è pura ILLUSIONE: il mercato è cambiato e la crisi del 2008 lo ha messo in evidenza. Oggi, è sotto gli occhi di tutti che il cliente non è più fedele, perché bombardato da messaggi pubblicitari che lo portano a non avere più un solo riferimento per quanto riguarda la riparazione della propria auto, ma un ventaglio di opportunità ampio e variegato.

Ci sono persone che si ostinano a non voler vedere i cambiamenti in atto

Ci sono meccanici che si lamentano, di tutto e di tutti. Hanno da ridire sul governo, su tasse e burocrazia, si lagnano del cliente, della mancanza di soldi, del margine sempre più risicato, degli abusivi, ecc. Chi assume un atteggiamento di questo tipo lo fa senza riflettere e analizzare la situazione, su quali siano quindi i rimedi per potersi mettere in evidenza agli occhi dell’automobilista. Piangersi addosso e lamentarsi non è certo una buona strategia.

Distinguersi per non estinguersi

Oggi, la principale attività del meccanico deve essere quella di creare valore per la propria azienda, attraverso delle efficaci Strategie di Guerrilla Marketing, per fidelizzare i clienti già a portafoglio e per portarne di nuovi.

Chi condividerà quest’analisi adesso si chiederà: Cosa fare e Come farlo?

Per scoprirlo non ti resta che iniziare scaricando gratuitamente i primi capitoli del libro Meccatronico 4.0

Nel libro ho riportato un per-corso che ogni meccanico dovrebbe seguire per passare al livello superiore del suo Business.

Prima però di continuare a leggere ti spiego per chi NON è MECCATRONICO 4.0:

  • NON è per chi continua a piangersi addosso.
  • NON è per chi continua a lamentarsi che c’è la crisi.
  • NON è per chi continua a dire che non c’è lavoro.
  • NON è per chi pensa che i clienti sono sempre più esigenti.
  • NON è per chi sostiene che la colpa di tutto è del governo e delle tasse.
  • NON è per chi sostiene che con la riparazione delle auto non si guadagna.
  • NON è per chi crede che il Marketing sia solo per le grandi aziende.
  • NON è per chi crede che nel settore della riparazione non ci sia niente da inventare.
  • NON è per chi ha smesso di cercare delle opportunità nel proprio settore.
  • NON è per chi ha in mente solo il fatturato e non il profitto.

 

Le 5 fasi di MECCATRONICO 4.0

 

Nel libro troverai un metodo in 5 fasi per passare da meccanico a Meccatronico 4.0, un metodo che ho elaborato in anni di conoscenza diretta del mercato dell’autoriparazione, acquisita con l’osservazione e la pratica sul campo.

Quello che ho imparato lo devo all’esperienza fatta, in officina da mio padre, durante la carica di vice capo categoria Autoriparatori presso Confartigianato della provincia di Udine, durante i 15 anni come imprenditore di un’azienda creata dal nulla e poi venduta ad una multinazionale francese, che mi ha permesso di entrare in contatto con un nuovo modo di fare impresa.

Durante il mio percorso lavorativo non ho mai smesso di investire sulla mia crescita personale e professionale, attraverso libri e corsi di formazione sul Marketing, la Leadership, la gestione delle risorse umane e la gestione dell’impresa.

La parte centrale del libro riguarda le 5 fasi per diventare MECCATRONICO 4.0, ovvero:

1.Le basi

  • Ti condurrò alla scoperta di quali sono le fondamenta di un’azienda che vuole fare profitti, attraverso delle riflessioni e domande mirate.
  • Ti parlerò di qualcosa che difficilmente in un’azienda artigiana si applica.
  • Ti spiegherò perché i valori che la tua officina esprime sono importanti

2. L’imprenditore

  • Chi guida l’autobus della tua azienda?
  • Quali sono le tue credenze limitanti?
  • Come fai a sapere se sei un Leader per la tua azienda?
  • Scoprirai quali sono i tuoi talenti.
  • Sai qual è la differenza tra le cose urgenti e quelle importanti?
  • Com’è fatto un obiettivo?

3.L’azienda

  • Come sarà la tua azienda fra x anni?
  • Il controllo di gestione
  • Il rischi d’impresa
  • Chi sono i miei clienti
  • Chi sono i miei concorrenti

4.La squadra

  • I collaboratori ti rappresentano?
  • I collaboratori sono nella mansione giusta?
  • Gestire un licenziamento

5.L’azione

  • A questo punto …
  • Parto da me
  • La mia azienda fra …
  • Adesso tocca a te

Essere una persona curiosa

Come ti dicevo, ho cambiato il mio approccio al Business nel momento in cui ho capito che la parola Budget, non era una parola che rientrava nel mio vocabolario. Ho capito che gestire un’impresa non è fatta di sola passione ma è fatta di costi e ricavi, soprattutto ricavi.

Ho capito che per gestire un’azienda che fa parte di una multinazionale era necessario interessarsi e applicare le strategie di Marketing, se si vuole creare profitti. Ho capito che il profitto lo fanno le persone e come tali bisogna saper gestire le risorse umane, ovvero i propri collaboratori. Ho capito che un Imprenditore/Amministratore deve essere curioso, sempre attento ai cambiamenti per cogliere le opportunità che gli si presentano, davanti.

Scarica i primi 3 capitoli di MECCATRONICO 4.0 inserendo la tua migliore mail e scoprirai:

  • Perché Meccatronico 4.0
  • Quando la Cina eravamo noi
  • Oltre 20 anni fa avevano già previsto tutto

L’esigenza di scrivere un libro

Il libro nasce da un corso di Formazione Manageriale, dedicato ai meccanici, ma forse sarebbe più corretto definirlo per-corso e poi come libro. Questo lavoro racchiude l’esperienza diretta fatta con persone che hanno avuto il “coraggio” (e la lungimiranza) di mettersi in gioco e mi hanno ispirato per la stesura di queste pagine.

L’idea di un corso sullo sviluppo Personale e Professionale dedicato agli artigiani dell’autoriparazione risale a parecchi anni fa e ha mosso i primi passi con alcune serate dedicate alla Comunicazione e al Marketing organizzate assieme alla Confartigianato di Udine.

Tutto è partito da uno studio dell’IRES

Tutto era partito da uno studio dell’IRES del 1993 che mi aveva particolarmente colpito per le sue affermazioni in merito all’evoluzione dell’autoriparazione e lo scenario descritto in quell’indagine si è puntualmente verificato. Oggi tutto è cambiato, tranne (purtroppo) il meccanico.

Quando parlavo di questi argomenti sia con addetti ai lavori, sia con persone non direttamente coinvolte nella riparazione, mi veniva detto che la mia era una causa persa, un’utopia. Pretendere di cambiare una mentalità, così radicata nel settore dell’autoriparazione, era una chimera.

È vero, anni fa proporre un’ipotesi di cambiamento poteva sembrare un’illusione senza fondamenti concreti, una cosa impensabile per un settore che ha fatto sempre così. Oggi non più.

Ho cominciato con poche persone che frequentavano gli incontri di crescita personale di comunicazione e di marketing. Non erano tanti ma in compenso partecipavano entusiasti, desiderosi di cambiare approccio al proprio business, perché si erano resi conto che un certo modo di pensare e agire era (ed è) sorpassato.

Queste persone sentivano la necessità di nuove competenze per affrontare un mercato globale.

Nel libro troverai anche una serie di capitoli che ti faranno riflettere, come :

  • Il consumatore oggi
  • Casi da non imitare
  • Casi di successo da cui trarre insegnamento
  • Chi ha spostato il mio formaggio?

Un percorso di crescita del tuo Business inizia anche da una buona lettura

In ogni caso, prima di acquistare l’e-book, voglio metterti in guardia su alcune cose, perché devi essere convinto di quello che stai facendo.

Quindi non comprare MECCATRONICO 4.0:

  • Se non sei disposto a considerare un cambio di mentalità e di comportamenti
  • Se non sei disposto a fare gli esercizi contenuti nell’e-book
  • Se credi di non prenderti le tue responsabilità
  • Se credi che le cose cambieranno anche senza un’azione da parte tua

Se invece vuoi guadagnare di più dalla tua attività, se vuoi migliorare la gestione della tua azienda e ricavare più tempo per te e per lo sviluppo del Business, sono convinto che questo e-book può aiutarti.

MECCATRONICO 4.0 ti da delle strategie, ti fa pensare e ti fa considerare la tua attività da un punto di vista diverso, che non avevi considerato prima. Una volta terminata la lettura e svolto gli esercizi, devi comunque sapere, che per essere nel Marketing della Riparazione dovrai dedicare del tempo tutti i giorni, per cambiare quelle abitudini che hai utilizzato fino ad oggi e che ti causano ansia, stress, fatica inutile, con guadagni al disotto delle tue potenzialità.

Ricordati che l’esperto di Marketing
della tua azienda sei TU e nessun altro

Nel capitolo “Nel Marketing della Riparazione” scoprirai un Piano di Marketing che è una delle “armi” del Guerrilla Marketing che ho personalmente adattato e applicato al settore della riparazione delle auto.

Il piano di Marketing è composto da 7 punti, che sono:

  • L’Obiettivo del Piano
  • I Benefici del prodotto/servizio
  • Il Target
  • La Nicchia
  • Il Brand
  • Il Budget
  • Le Armi del Guerrilla Marketing

Ti spiegherò cosa sono ogni una di queste voci in modo da poter tu stesso mettere in pratica un Piano di Marketing semplice ma efficace, avrai a disposizione oltre 100 “armi” che ho appositamente selezionato per te, tra cui scegliere e pensa che molte delle quali sono a costo ZERO.

Cosa dice chi ha letto “MECCATRONICO 4.0?

Il libro di Vittorio Bacchetti leggendolo attentamente offre analisi per la piccola ma anche media impresa di autoriparazioni , in alcuni casi anche per la più grande impresa, che voglia affrontare al suo interno una ristrutturazione per proiettarsi negli anni a venire sicuramente pieni di possibili sbocchi per aumentare il proprio business.

La lettura risulta interessante, di facile comprensione, piena di esempi e riferimenti di successi aziendali che offrono spunti per animare gli sfiduciati o i superficiali imprenditori, aiutandoli nel cammino di rinnovamento.

Utili anche le tavole da riempire per concretizzare un primo approccio all’analisi e stesura di un business- plan.

Paolo Ave

Autofficina Paolo Ave – Torre di Mosto (VE)

Anni addietro,intraprendere e gestire una attività di autoriparazioni,era solo questione di passione,sacrifici e tanta volontà per comprendere le evoluzioni della meccanica .Allora un diploma di meccanico poteva essere sufficiente,oggi si devono avere competenze che vanno oltre le conoscenze tecniche.In aiuto,proprio per i meccanici di oggi,è stato pubblicato un libro :Meccatronico 4.0 di Vittorio Bacchetti.Appena finito di leggere,un manuale,una bussola in un mare di incognite,vero strumento per tutti gli Autoriparatori che oggi hanno capito la necessità di cambiare passo;prendendo seriamente in considerazione la priorità di rinnovare se stessi per primi,al fine di assumere le decisioni giuste per gestire azienda e collaboratori.Ciò che viene suggerito è veramente rivoluzionario per il settore,tanto che mi sento di suggerirne la lettura da parte degli attuali imprenditori,inoltre,anche l’adozione del libro da parte di Scuole e Istituti che preparano i futuri meccatronici.Non si nasce Imprenditori,ma avendone i presupposti e l’aspirazione,sviluppare le conoscenze contenute nel libro,aiuterà sicuramente i ragazzi che saranno i meccatronici di domani,ad avere una nuova visione manageriale del riparatore d’automobili.Un po’ lento il racconto dei due gnomi portato ad esempio,ma il messaggio è chiaro:guardati intorno,non dare niente per scontato.Preparati a reinventarti giornalmente con l’aiuto delle esercitazioni di valutazione e autocomprensione;la sfida che si affronta,è la sopravvivenza della propria azienda!

Franco Carboni – Autofficina F.lli Carboni

Buongiorno Vittorio

Malgrado NON abbia potuto leggere il tuo libro tutto d’un fiato, non è stato difficile ad ogni “ripresa”, sincronizzarmi a freddo con i ragionamenti prima, le spiegazioni durante e gli esercizi poi, che ho tralasciato ovviamente perché non sarei stato all’altezza di svolgerli.

Lo trovo fluido, facile, comprensivo e persino godibile con le interruzioni aneddotiche che hai saputo saggiamente inserire, ed una giusta furbizia narrativa che non guasta mai per rallentare il ritmo incalzante delle riflessioni che poni, che – per l’imprenditore meno allenato – potrebbero risultare impegnative quando squarci e forzi la mente ad aprirsi.

In tutti i brani ho colto energia, in taluni passaggi sei irriverente e provocatore a fin di bene, tanta è l’energia che ci metti per sollecitare una maieutica soluzione ai problemi dell’azienda che si incrociano naturalmente con le problematiche relazionali.

Chiudo dicendoti che lo consiglierei – NON in maniera assoluta – ad un imprenditore evoluto e “coraggioso”, non è purtroppo un libro per tutti, giacché il livello di attenzione che imponi è piuttosto di alto rango e quindi NON accessibile a chi “NON sa mettersi in discussione“, di contro, chi lo facesse, ne trarrebbe indubbi vantaggi non solo imprenditoriali, ma persino personali.

Complimenti, mi è piaciuto.

Un caro saluto

Alessandro Ferreghini

Ufficio  Categorie di Confartigianato-Imprese Udine

Un libro che descrive puntualmente ogni passo odierno e futuro per arrivare ad essere un meccatronico 4.0, in un sistema che cambia molto velocemente.

Michele Busia

Proffi – Installatori e nuove tecnologie per Meccatronici

Il mestiere del meccanico è sempre più complesso. Oltre alle conoscenze per la riparazione delle vetture, oggi sono indispensabili anche quelle di marketing, per rimanere competitivi e imparare a gestire il rapporto con il cliente. Vittorio Bacchetti ha una lunghissima esperienza nel settore Aftermarket e con questo libro la condivide con tutto il settore  dell’autoriparazione indipendente.Un libro da non perdere per chi vuole evolversi e rimanere protagonista nel complesso mondo dell’autoriparazione!

Stefano Lietti – Com&Media, Agenzia di Comunicazione

Mi occupo di imprese da 15 anni per la CNA ed è una delle rarissime volte che trovo uno strumento semplice per l’imprenditore.

Conosco Vittorio come una persona con la professione nel cuore ed è per questo che trovo difficile definire questa pubblicazione, è un libro? è un quaderno di appunti personali dell’imprenditore? o forse un manuale? o uno strumento di auto-diagnosi aziendale?

Sono sicuro che sia un manuale di auto-riparazione aziendale dove gli organi in movimento sono le persone dell’autofficina. Un tester di autodiagnosi per capire chi e come sono le magagne della propria azienda, uno strumento per aggiustarla e farla ripartire, sicuramente anche per ritrovare e riavviare il nostro iniziale sogno imprenditoriale.

Abbiamo bisogno di riaggiornare i parametri della centralina che abbiamo nella testa, pur non sapendo come funziona, useremo alcuni esercizi del libro come se fossero dei vecchi “codici lampeggio” imparando ad individuare i problemi ed ad intervenire sul nostro comportamento e questo influirà sulla strada che percorrerà l’azienda.

Ci troveremo forse, non appena scelto di far partire dei cambiamenti,  poco sicuri di poter trarre il massimo da questi nuovi strumenti, quindi è per questo che ho scelto di farmi guidare da Vittorio in  uno dei suoi corsi

Anche il sottotitolo è significativo “cambiare marcia” in azienda o tenere inserita la marcia funebre che ci hanno predisposto le grosse lobby dell’automotive?

Se è vero che “Il maestro appare quando l’allievo è pronto” o si è pronti a cambiare le cose nella nostra impresa o questo libro non fa ancora per voi

Antonio Cantarutti

Referente CNA Autoriparazione FVG

Innanzitutto ti faccio i miei complimenti, Trovo il libro molto fluido e ricco di spunti, facile da consultare, amichevole e diretto. Lo definirei una vera e propria “guida” che accompagna il lettore sul presente e futuro del mondo meccatronico. Ho trovato molto interessante la capacità di questo libro di accompagnare il lettore passo passo in strumenti utili che la maggior parte dei meccanici / meccatronici sicuramente non ha preso in considerazione.
Non è scontato che un’autofficina debba soprattutto avere un’ottima operatività e competenza. Solo così potrà poi sviluppare le 5 fasi di cambiamento per passare da meccanico a meccatronico 4.0 in modo efficiente e trasparente. Questa efficienza è data dalla scelta del personale e dai loro ruoli, dalla loro formazione e dall’investimento sulla formazione e sul team. Un’altro ruolo chiave: il capoofficina, l’accettatore e tutte le figure che si relazionano con il cliente o potenziale cliente.
Andreina Nonini
Autofficina Autronica

Cosa devi fare adesso

Se vuoi da subito entrare in contatto con me non devi far altro che procurarti una copia dell’e-book “MECCATRONICO4.0”

  • Passa da meccanico a MECCATRONICO 4.0
  • Scopri le 5 fasi per passare al tuo livello superiore
  • Metti in pratica il Piano di Marketing
  • Crea valore per il tuo cliente
  • Distinguiti per non estinguerti
Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Accedi gratis ai primi 3 capitoli di «MECCATRONICO 4.0»

Saper riparare non basta più.Cambia marcia!

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco